Print Friendly

Si è appena chiusa la XIII edizione della kermesse napoletana Vitigno Italia, che quest’anno si è aperta con una stuzzicante novità: il Napoli Wine Challenge.

Il concorso è dedicato ai brand aderenti a Vitigno Italia che dopo una prima selezione si sono sfidati sabato 20 maggio. La giuria è stata presieduta da Daniele Cernilli affiancato da Luciano Pignataro e a cui ho partecipato con grande piacere insieme a Chiara Giannotti, Adele Elisabetta Granieri, Wanda Mann (giornalista di NYC) e Patrick Low (buyer di Singapore).

the judging panel

Solo 5 i premi in palio (suddivisi per categoria: vini rossi, bianchi, rosati, spumanti e dolci) e una prova di massima trasparenza: la diretta streaming che ho condiviso live su FB!

Per chi non li avesse ancora scoperti, ecco i vincitori, premiati con i gioielli da polso dell’azienda Barbarulo di Napoli:

  • SPUMANTI: il Caprettone dell’azienda Setaro
  • BIANCHI: ex aequo – Falanghina Benevento IGP 2016 di Castelle e Campania Fiano IGP 2014 Oi Nì dell’azienda Eduardo Scuotto
  • ROSATI: Piedirosè, Pompeiano Rosato IGP 2016 della cantina Iovine.
  • ROSSI: Taurasi 2008 di Calafè
  • VINI DOLCI: Falanghina passita ancora di Castelle

Vitigno Italia si conferma evento di riferimento del settore soprattutto nel Sud Italia nella cornice unica di Castel dell’Ovo offrendo 3 giornate di assaggi così come incontri BtoB per le aziende produttrici. Il contest, Napoli Wine Challenge, contribuisce ad incrementare curiosità intorno all’evento e ulteriore opportunità di visibilità per le aziende.

Al prossimo anno!

 

 

Condividi: