Print Friendly

Il Pomigliano Jazz festival torna insieme agli appuntamenti con le eccellenze e il buon cibo delle comunità del territorio vesuviano con qualche incursione da parte di altri territori campani. Dal 27 luglio al 6 agosto: appuntamento nei paesi vesuviani.

Un abbinamento vincente, quello di musica jazz e cibo, che vede esibirsi su un palcoscenico unico: nomi del jazz di evidente risonanza, un territorio unico nel suo genere e i prodotti campani tra i più invidiati al mondo. Mi sembra una risposta seria e concreta alle avversità di molteplice natura che si sono abbattute sul territorio recentemente!

Poco da aggiungere se non il programma completo. Buon divertimento!

Programma:

 

  • Il 27 Luglio ai Conetti Vulcanici di Pollena Trocchia ore 21 concerto Rava –Herbert – Guidi Trio. Per Note di Gusto lo street food del ristorante Cieddì di Portici dell’Alleanza Slow Food, la cucina tra orto e mare intorno al Vesuvio.  l’Azienda Agricola Giolì racconta la grande tradizione del pomodorino del piennolo del Vesuvio, sia rosso che giallo.
  • Venerdì 28 Luglio Parco delle Acque Pomigliano d’Arco ore 21 CHANO DOMINGUEZ Flamenco Quartet. Per Note di Gusto  Marco e Giuseppe De Luca di Sciuè il Panino Vesuviano di Pomigliano d’Arco interpretano la cucina napoletana in un panino. La loro è una impresa di giovani che sta raccogliendo grandi consensi grazie all’alta qualità dei prodotti utilizzati. Porta avanti la memoria contadina di Pomigliano d’Arco l’azienda agricola Bruno Sodano, il re della papaccella napoletana – dagli orti del Vesuvio l’azienda agricola Porricelli. In abbinamento le birre artigianali Vesuvius.
  • Sabato 29 Luglio Parco delle Acque Pomigliano d’Arco ANTONELLI-MESSINA-RICCI Feat. GIANNI VALENTINO | Rapsodie electrofisiche. Torna protagonista la pizza napoletana con il bellissimo forno Scugnizzo di Izzo Forni e la maestria di Aniello Falanga pizzeria Haccademia . Aniello è pizzaiolo dell’Alleanza Slow Food a Terzigno ed ha conquistato i Due Spicchi Gambero Rosso. Sulle sue pizze primeggia il pomodoro San Marzano Solania, una eccellenza campana riconosciuta in tutto il mondo. Ancora lo street food del ristorante Cieddì di Portici dell’Alleanza Slow Food, la cucina tra orto e mare intorno al Vesuvio. Nell’area agricola incontriamo la coop Siani: i ragazzi di radio Siani la Radio della Legalità sono diventati produttori del Pizzino Vesuviano, il pomodorino del Vesuvio coltivato su un bene confiscato alla camorra ad Ercolano. Torna protagonista l’agricoltura buona, pulita e giusta con l’Azienda Agricola Mini Bio di Nicola Migliaccio che nell’areale aversano produce cereali e grani antichi italiani, In abbinamento le birre artigianali Vesuvius.
  • Domenica 30 Luglio Parco delle Acque Pomigliano d’Arco ore 21 FRANCESCO NASTRO solo piano – A Note di Gusto Aniello Falanza pizzeria Haccademia pizza fritta e i fritti della tradizione napoletana preparati in diretta. Fritto e mangiato sul posto per la gioia dei palati più golosi. Al Forno Scugnizzo c’è la pizzaiola Paola Cappuccio della pizzeria Pizza Verace Portici con la tradizione della pizza napoletana.  Dagli orti vesuviani i piennoli rossi e gialli di Pierfrancesco Ammendola l’Orto di Nonno Luigi a San Giuseppe.  In abbinamento le birre artigianali Vesuvius.
  • Mercoledì 2 Agosto Basiliche Paleocristiane di Cimitile ROBERT GLASPER EXPERIMENT | ArtScience.  con Note di Gusto pizza fritta e i fritti dorati napoletani di Aniello Falanga pizzeria Haccademia Si frigge live e si gusta con passione. Lo chef Maurizio De Riggi ristorante Markus di San Paolo Bel Sito è atteso ogni anno a Note di Gusto per la sua abilità nel raccontare i prodotti campani secondo idee e tecniche di alta cucina. Ancora il Pizzino vesuviano della Coop. Siani il pomodorino del Vesuvio coltivato su un terreno confiscato alla camorra ad Ercolano. Dai fertili campi di Brusciano l’Azienda Agricola Vincenzo Egizio specializzata nella papaccella napoletana, tipica di questo territorio, e di moltissime varietà orticole e frutticole storiche locali della Comunità del Territorio del Vesuvio.
  • Giovedì 3 Agosto Anfiteatro Romano di Avella FRANCESCO D’ERRICO Quintet | Gesualdo. Per Note di Gusto la cucina terragna dello chef Giovanni Arvonio del ristorante Taberna del Principe di Sirignano, un ritorno graditissimo ed atteso al Pomigliano Jazz. Grani antichi, canapa, cereali e tanto altro con l’azienda agricola Mini Bio di Nicola Migliaccio dall’agro aversano, un territorio che è tornato ad investire felicemente nell’agricoltura.
  • Venerdì 4 Agosto Terzigno Museo Emblema ore 21 ENRICO PIERANUNZI con MARCO ZURZOLO e ROSARIO GIULIANI.  Con Note di Gusto Sfogliacampanella, la sfogilata riccia dolce e salata che sta facendo impazzire Napoli. Oltre alle classiche sfogliate ricce, la rinomata pasticceria si è inventata delle interpretazioni golosissime da gustare sia in versione dolce che salata. Il profumo ed il sapore del pane da grani tradizionali italiani di Aniello Falanga pizzaiolo dell’Alleanza Slow Food, pizzeria Haccademia a Terzigno. Un buon caffè ci sta sempre bene, Torrefazione artigianale Campana di Torre Annunziata. L’Associazione Donne di Terra con Libera Feola contadina vesuviana.
  • Sabato 5 Agosto centro storico di Sirignano ore 21 GIANLUCA PETRELLA – EIVIND AARSET – MICHELE RABBIA Trio. A Note di Gusto la cucina golosa e tradizionale di Giuseppe Caramiello Hosteria Le Gourmet di Sperone. I pomodorini del piennolo del Vesuvio rossi e gialli di Gaetano Romano e le sue imperdibili confetture della Comunità del Territorio del Vesuvio.
  • Domenica 6 agosto Agosto | Vesuvio, Cratere del Vesuvio | concerto al tramonto PAOLO FRESU & DANIELE DI BONAVENTURA “Vesuvio in Maggiore” 

#pjazz2017 #notedigusto2017 @NotediGustoaPomiglianoJazzinCampania

 

Per info: Marina Alaimo – alaimo.marina@libero.it

 

Condividi: